Monumento a Teofilo Patini

All’incrocio tra Via XX Settembre e Corso Vittorio Emanuele, al centro di uno slargo alberato, c’è il monumento a Teofilo Patini, grande pittore del realismo italiano, che tra la fine dell’800 e l’inizio del XXI secolo ha rappresentato con la sua arte le difficoltà e la crisi sociale dell’Italia postunitaria. Originario di Castel di Sangro, il Patini ha dedicato le sue opere alla sua gente, raggiungendo l’apice del suo impegno artistico sociale, dichiaratamente socialista, con la sua importantissima “trilogia sociale”, con i quadri “Vanga e Latte”, “L’erede” e “Bestie da soma”, con cui raffigurava la durezza delle condizioni di vita della popolazione rurale abruzzese, con la fatica del lavoro nei campi e la miseria dilagante. A Teofilo Patini sono dedicati numerosi elementi della vita civile e sociale: come la pinacoteca, lo stadio, una scuola ed una piazza. Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele 67031, Castel Di Sangro, AQ